Lupi: La proposta di Alfano non incoraggia l'evasione

Il parlamentare del Pdl intervistato da "Repubblica"

Maurizio Lupi

La proposta di Alfano, compensare crediti e debiti fiscali, non e’ certo un’evasione fiscale, e’ una procedura che deve essere istituita per legge. Il principio e’ giusto: perche’ lo Stato puo’ prendere le tasse e non pagare quel che deve alle imprese?". Lo ha affermato il parlamentare del Pdl Maurizio Lupi, intervistato da Repubblica.
 
Lupi ha sottolineato di sentirsi "sicuro che quando il premier vedra’ il progetto di legge che stiamo scrivendo cambiera’ idea e la condividera"’. Il vicepresidente della Camera si è mostrato in disaccordo con Monti anche sull’abolizione dell’Ici fatta dal governo Berlusconi. "Abbiamo fatto bene ad abolirla, e se il presidente del Consiglio fa bene i conti, vedra’ che la vecchia tassa sulla prima casa non compensa l’introduzione dell’Imu, con gli aumenti delle aliquote e delle rendite catastali". In merito alla nomina di Giuliano Amato a commissario per la riforma dei partiti, "il governo ha la possibilita’ di verificare come vengono usate le risorse pubbliche, ma nessuno puo’ commissariare il Parlamento. Amato puo’ essere uno sprone, ma i protagonisti di questa riforma devono essere i partiti e il Parlamento".

Altre notizie