Formigoni: In Lombardia il 51,2% degli elettori voterebbe Pdl-Lega

Quando si tratta di difendere il governo della Lombardia, gli elettori dimostrano di saper bene cosa scegliere

Roberto Formigoni"Ho commissionato, insieme ad Angelino Alfano e al Pdl, un sondaggio tra gli elettori. Il risultato è che il 51,2 per cento dei lombardi voterebbe oggi la coalizione formata da Pdl-Lega presieduta da Formigoni". Lo ha affermato Roberto Formigoni che lo rivela a Forcaffè, il webeditoriale pubblicato su Formigoni.it e all’indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=F4zGJPb-9PI Formigoni ha svelato i risultati del sondaggio: "L’8 maggio 2012, il giorno dopo la sconfitta al primo turno del Pdl e della Lega alle amministrative, i cittadini lombardi hanno ribadito la fiducia nella mia maggioranza: quando si tratta di difendere il governo della Lombardia, gli elettori dimostrano di saper bene cosa scegliere". Circa il recente risultato del voto in aula consiliare sulla mozione di sfiducia, Formigoni ha parlato di "una misera figura fatta dall’opposizione. Abbiamo vinto 49 a 28, quindi una bella vittoria: abbiamo fatto il pieno dei voti di maggioranza e, invece, le opposizioni non sono neanche riuscite a mettere insieme tutti i loro voti. È stata una grande vittoria politica". "Nel corso del mio intervento in aula - prosegue Formigoni - ho citato una marea di dichiarazioni rilasciate dai responsabili delle imprese, della scuola e della sanità che hanno detto che Regione Lombardia sta governando bene e che deve proseguire con la sua azione di governo. D’altra parte, teniamo vivo il collegamento con il tessuto sociale e produttivo della Lombardia da 17 anni: è il mio stigma di governo. Cito i tavoli di concertazione, del patto per lo sviluppo, delle università lombarde, così come il confronto con il mondo della cultura e dell’associazionismo: questo è il pane quotidiano della nostra azione politica. Concordiamo tutte le misure che prendiamo con i nostri interlocutori dopo esserci confrontati. E continueremo a farlo fino al 2015".
Altre notizie