Boniver: L'Europa vigili sul cambiamento e il rispetto della libertÓ in Egitto

Il commento del deputato del Pdl e Presidente del Comitato di Schengen

Margherita Boniver

“Una lettura del processo elettorale egiziano, che porta per la prima volta dopo molti decenni di supremazia militare al potere un islamico a Il Cairo, non può che essere positiva.
 
Questo non si significa che le preoccupazioni, anche fondate, sul pieno rispetto dei trattati internazionali ma soprattutto dello status delle libertà delle donne e degli uomini egiziani debbano essere accantonate. Giusti quindi gli auguri giunti da tutto il mondo a Morsi e l’augurio che questo esponente della fratellanza islamica non tradisca quello spirito di piazza Tahrir che ha visto decine di migliaia di donne e giovani in prima fila da febbraio in avanti combattere una dignitosissima battaglia di libertà. Un compromesso fra militari e fratellanza rimane l’obiettivo più giusto ed è anche per questo che l’Europa dovrà con tutto il suo peso fare in modo che avvenga”.Lo ha affermato Margherita Boniver, deputato del Pdl e Presidente del Comitato di Schengen.

 

Altre notizie