Pianetta: Profonda insensibilitÓ del pm Boccassini

La nota dell'esponente del Pdl

pianetta

“Che la dottoressa Boccassini fosse un pm politicizzato lo sapevano tutti, anche i sassi, ma che avesse una cosi profonda insensibiltà umana forse non era ancora noto”.

Lo ha affermato Enrico Pianetta, esponente del Pdl, già presidente della Commissione Diritti Umani del Senato sulla presa di posizione del pm milanese riguardo il legittimo impedimento di Silvio Berlusconi dovuto ad una patologia oculare. “Quando si privilegia solamente l’obiettivo ideologico e si e’ sordi alla dimensione umana si generano inevitabilmente sconcerto e diffidenza in chi crede fermamente che le umane attività debbano svolgersi con equità ed equilibrio senza mai ledere i diritti anche di fronte ad una accertata sofferenza delle persona. Questa generazione di diffidenza e angoscia va allontanata soprattutto quando si gestisce la Giustizia. Non farlo significa minare l’autorevolezza e la fiducia che tutti i cittadini,nessuno escluso, devono nutrire nei confronti dei Magistrati”.

Altre notizie