Costa: Sentire Prodi Ŕ un'ingerenza che non ha precedenti

La nota del parlamentare del Pdl

Costa

“Sentire Prodi e altri sulle ragioni della caduta del governo e’ un’ingerenza nel merito che non ha precedenti.

Deputati e senatori dovrebbero spiegare ai magistrati le loro scelte politiche ed eventuali dissensi dai loro schieramenti: se non fossero convincenti diverrebbero solo per questo colpevoli di chissa’ quale reato. Visto che di cambi di casacca ce ne sono stati tanti anche in questa legislatura dovremmo attenderci analogo trattamento per i colleghi che hanno fatto cadere il governo Berlusconi? O per costoro i magistrati riterranno sussistente lo stato di necessità?”. Lo ha dichiarato il parlamentare del Pdl, Enrico Costa.

Altre notizie