MORATTI: Rimuovere dai muri di Milano i manifesti a favore dell'eutanasia

MORATTI: Rimuovere manifesti a favore dell'eutanasia

ilpopolodellalibertÓ

Il sindaco di Milano Letizia Moratti ha incaricato gli uffici comunali di valutare le vie tecniche e giuridiche per rimuovere i manifesti dell’associazione Luca Coscioni che mostrano in primo piano un malato terminale sormontato dal messaggio ’Lasciatemi morire in pace’.

"Sono convinta che il messaggio e l’immagine utilizzati per questa campagna pubblicitaria siano contrari alla sensibilita’ della maggioranza dei milanesi - ha sottolineato il sindaco Moratti - siano essi credenti o meno". I manifesti sono affissi nella centralissima Corso Buenos Aires e sono legati alla campagna dell’associazione per la devoluzione del 5 per mille. Nel condannare il maxi-poster a favore dell’eutanasia, Letizia Moratti ha lanciato un affondo al proprio avversario politico alle prossime elezioni Giuliano Pisapia, alleato con i Radicali, cui l’associazione Coscioni e’ tradizionalmente vicina.

"E’ chiaro che i radicali e la coalizione di centrosinistra che sostiene Pisapia hanno una concezione di vita, di societa’ e di famiglia diametralmente opposta alla mia. Decisioni sulla vita e sulla morte delle persone sono i valori non negoziabili da difendere senza se e senza ma. Credo che questi aspetti debbano essere valutati attentamente in vista del voto. La citta’ di Pisapia e dei radicali che lo sostengono e’ quella che vogliono la maggioranza dei milanesi? Sono sicura di no". La richiesta di rimuovere o coprire il cartellone e’ arrivata anche da parte del presidente Movimento per la Vita Ambrosiano, Fabio Luoni.

 

Altre notizie