Toccafondi: Il centro farÓ da stampella alla sinistra statalista e nichilista

La nota della parlamentare del Pdl

taccafondi

“A cosa serve la politica? Persona, libertà, sussidiarietà, famiglia, educazione: in che modo i nostri ideali diventano concreti”.
E’ il tema dell’incontro in programma domenica 17 febbraio, alle 18.30 all’Hotel Mediterraneo, in Lungarno del Tempio, a Firenze.

Protagonsiti, i parlamentari del Pdl Maurizio Lupi, vicepresidente della Camera; Gabriele Toccafondi, coordinatore fiorentino del Pdl e Massimo Parisi, coordinatore regionale toscano.

“Tra i punti fondanti del programma del Popolo della Libertà, e al centro del mio impegno personale - ha spiegato Toccafondi - c’é un fisco più favorevole alla famiglia: a parità di reddito paghino meno tasse le famiglie più numerose, in base al principio del quoziente familiare. Il Pdl é per introdurre in tutta Italia il buono (o credito d’imposta) per scuola e università per favorire la libertà di scelta educativa delle famiglie, rendendo totalmente detraibili dall’imponibile fiscale le spese per l’educazione e l’istruzione dei figli. Una sussidiarietà che va applicata anche al modello di welfare, incentrandolo sul valore della persona, della famiglia, del lavoro e del rapporto con il territorio. Senza dimenticare la difesa della vita, contro una cultura della morte (vedi l’eutanasia) che rischia di trovare una sponda legislativa in caso di vittoria della sinistra".

Il Popolo della Libertà e il centrodestra sono l’unica coalizione che si batte con chiarezza per la valorizzazione della libera iniziativa e dei corpi intermedi, per la sussidiarietà, la libertà educativa, la famiglia e la vita, contro una sinistra arroccata su posizioni stataliste a livello economico, e nichiliste sul piano culturale e valoriale, e un centro che finirà per fare solo da stampella”.

Altre notizie